Gocce d’arte: percorso tra le fontane di Brescia

Gocce d’arte: percorso tra le fontane di Brescia

Ci rinfrescano in queste calde giornate e fanno bella mostra di sé praticamente ad ogni incrocio cittadino. Pensate che a Brescia in passato ce n’erano più di 2000! Nella nostra Passeggiata Artistica non le vedremo proprio tutte… ma una selezione delle più belle FONTANE BRESCIANE! Appuntamento con GUIDA ARTISTICA stasera GIOVEDI’ 29 luglio ore 21.30! Prenotazione obbligatoria a info@guidaartistica.com 348 3028031 347 3735785...
ROMA E LE GENTI DEL PO fino a gennaio 2016 al museo di Santa Giulia

ROMA E LE GENTI DEL PO fino a gennaio 2016 al museo di Santa Giulia

Piacciono gli appuntamenti organizzati da Guida Artistica per ammirare gli oltre 500 pezzi esposti nella mostra ROMA E LE GENTI DEL PO, allestita fino a gennaio 2016 nel museo di Santa Giulia. Domenica era con noi anche una giovane giornalista: ecco cosa ha scritto sul Brescia Oggi. Buona Lettura!...
NOVARINO, CHI ERA COSTUI?

NOVARINO, CHI ERA COSTUI?

Sono moltissimi i nomi di vie e piazze della città oggi scomparsi o caduti in disuso, ma ce n’è uno particolarmente curioso che si lega a uno scorcio suggestivo di Brescia: Piazza del Foro. Nel Medioevo, quando le bellezze di Brixia romana erano ormai distrutte e sepolte, questo slargo era detto “del Novarino”. Questo nome si è mantenuto ancora oggi per identificare Palazzo Martinengo Cesaresco al Novarino, sontuosa dimora edificata da Cesare IV Martinengo nel 1663, come recita la bella iscrizione murata nella facciata all’angolo con via dei Musei. Ma chi era il Novarino? Non era un condottiero della stirpe Martinengo, né un illustre politico, neppure un pittore o un intellettuale bresciano, ma più semplicemente un certo Manfredino da Novara, mercante, che all’inizio Quattrocento aveva in questo spiazzo la sua bottega di frutta e verdura. Non sappiamo nient’altro di questo “Novarino” e del suo negozio, ma ci piace immaginare che, al pari delle botteghe “chic” della Brescia di oggi, doveva sicuramente godere di una certa reputazione tanto da dare il nome a questo angolo di...
Le vie di Brescia: Corso Garibaldi

Le vie di Brescia: Corso Garibaldi

La foto di oggi ci porta in Corso Garibaldi, visto dalla torre della Pallata: grazie a Matteo per aver condiviso questo suo bellissimo scatto! La via deve la sua struttura attuale ai rifacimenti otto-novecenteschi, epoca in cui è stato sistemato il piazzale dedicato all’Eroe dei due mondi. E’ inconfondibile la statua equestre di Giuseppe Garibaldi, realizzata nel 1889 dallo scultore Eugenio Maccagnani. Ma le strade e i vicoletti che si dipartono dal corso ci svelano una storia molto più antica, che ci trasporta nel brulichio degli operosi bresciani che popolavano queste vie. Molte di esse conservano ancora dei curiosi nomi di origine medievale (vicolo del Moro, del Laghetto, delle Dimesse, per citarne alcuni). Non tutti sanno che qui esisteva l’Hospitale della Mercanzia, istituzione benefica che assisteva i poveri legati alla ricca e potente Corporazione dei Mercanti. Continuate a mandarci i vostri...
Sotto mentite spoglie

Sotto mentite spoglie

Imperatori, centurioni, magistrati e matrone romane, ma anche traditori e spergiuri… Le vie di Brescia ci raccontano la storia di tanti personaggi dell’antichità, basta saper ascoltare la voce delle sue pietre… Alcune visibili, altre in luoghi meno noti o celate SOTTO MENTITE SPOGLIE: potrete scovarle con GUIDA ARTISTICA GIOVEDI’ 23 luglio ore 21.30! Appuntamento da non...